mercoledì 10 aprile 2013

Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato (2012)

Fatti i soldi con Il Signore degli Anelli si son detti: "facciamone altri, facili".

Noi invece facciamo un rapido conto. Al netto dei vari Director's cut, la prima trilogia durava circa 9 ore. I tre libri contano 1400 pagine. Fanno 2.6 pagine ogni minuto di film.

La trilogia dell'Hobbit durerà altrettanto basandosi sulle 250 pagine del prequel: sono mezza pagina a minuto di film!

Ok, questa è arte, e l'arte non la si misura, ma non sarà che, a parità di medium, la minestra è stato troppo allungata?
Come un amico mi ha giustamente fatto notare ci mettono un'ora ad uscire dalla baracca all'inizio, ma cos'è?  Tolkien o Proust che si rigira nel letto?

L'Hobbit mi ha annoiato e fatto arrabbiare. E' un'occasione sprecata e un tradimento che da uno come Peter Jackson non posso tollerare.

20 commenti:

  1. A me è piaciuto. Non ai livelli della trilogia, ma nemmeno il libro lo era, più fiaba per bambini che epico racconto. Questo l'ho visto un po' come un "riscaldamento", sono curiosa di vedere come saranno i prossimi due capitoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro certo era stata una preparazione, qui per fare il film si era preparato abbastanza direi :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. non conosco. però sono un po' curioso, perché Faletti comico (e paroliere) a me è quasi sempre piaciuto. tornando al film dello Hobbit, che mi è piaciuto meno della trilogia (eccezionale), sappi che il mio è il giudizio di uno piuttosto vergine, perché i libri di Tolkien non li ho mai letti e non ho grande empatia nei confronti del fantasy

      Elimina
    2. Beh Vito Catozzo è sempre un bel ricordo. Quanto a romanziere dalle due pagine che ho sfogliato direi che scrive coi piedi poi magari le trame sono avvincenti.

      Tolkien in gioventù l'ho divorato (tutto) anche se il fantasy non mi ispira molto. Anche i primi tre film mi erano piaciuti molto forse per questo son rimasto così deluso.

      Elimina
  3. Pensa che io l'ho trovato letteralmente fantastico, un'avventura degna dei film anni ottanta che tanto mi piacevano da bambino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci credo che a tanti sia piaciuto resta una grande storia, solo che sto fatto della trilogia mi è rimasta qui e avevo il dente avvelenato

      Elimina
  4. Ammiro del tuo blog soprattutto la sintesi,cosa che non riuscirò mai a fare col mio! Iscritta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina ma non è sintesi è che ho proprio poco da dire ;)

      Elimina
  5. A me è piaciuto, non a livello della trilogia del Signore degli Anelli! Aspetto gli altri due capitoli per poter dare un giudizio complessivo :)
    Federico

    lavaligiasottosopra.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco questo sta a La Minaccia Fantasma come la prima trilogia sta la Guerre stellari :)

      Elimina
  6. Fare film (soprattutto nel mondo anglosassone) è un business. Trovi un filone e lo sfrutti.
    Immagino la scena, in un brain storming a Hollywood: "Tolkien again?" Yeah, big films with Peter Jackson! Only with the first episode 500 millions!!!" "Mmmmh... Ok, we can do it..."
    Beh, in Italia le cose vanno molto diversamente: "I soliti idioti 3?" "Nooo, non voglio rischiare! I soldi li mettiamo alle Cayman! Chiama Vanzina e vediamo di far qualche filmetto di merda..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh vista così siamo più integri noi! :)

      Elimina
  7. Finalmente uno che la pensa come me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci son più le trilogie di una volta :)

      Elimina
  8. Anche io mi aspettavo molto di meglio da questo film... peccato davvero :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta saremo più fortunati :)

      Elimina
  9. Mboh, a me non è dispiaciuto, ad essere sincera!
    Certo, bisogna mettere in conto che già la versione cartacea è una favola per bambini e forse Jackson ha calcato troppo la mano per cercare di far assumere anche alla trama de Lo Hobbit un tono epico, tutto sommato, però, non è riuscito un risultato malvagio.
    Jackson stesso ha ammesso che integrerà la storia con le varie appendici di Lotr ed è a fronte di questa ammissione che mi chiedo "Perché cavolo devi infilare personaggi così ad muzzum quando nel libro manco figurano, Mr. J.?"
    Tipo Radagast... ma cosa c'entra?
    E pare che nella seconda pellicola, durante la traversata di Mirkwood, comparirà anche Legolas... Ma perché, per soddisfare il bisogno di uccelli del pubblico femminile pagante? (Oh, che linguaggio da trivio!)
    No, non ci sto! Bloom ha la stessa espressività di un comodino! Mettere lui o una patata sul set è la stessa cosa!
    Adesso smetto di scrivere, perché non importa a nessuno del mio commento, LOL, anyway, aspetterò anche i prossimi due capitoli per vedere cosa combinerà P.J.
    (Ma sbaglio o quest'uomo aveva intenzione di trarre qualche film anche dal Silmarillion? No, perché di quello ho davvero paura!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh che son rimasto deluso però aspetto con interesse le parti sull'appendice che mi erano piaciute tantissimo.

      Per quanto riguarda il Silmarillon non sapevo, secondo me sarebbe ottimo per una serie di quelle fatte bene tipo HBO

      Elimina