martedì 3 settembre 2013

I maghi del crimine - Now you see me (2013)

Mi piace essere sintetico ma non lo sarò mai quanto i traduttori italiani per cui il titolo deve forzatamente diventare una simpatica sinossi.

Farò del mio meglio però:

Quattro maghi dalle diverse abilità sono riuniti da un personaggio misterioso con la finalità di portare a termine il colpo del secolo. Si metteranno sulle loro tracce un burbero ispettore dell'FBI e un' incantevole e inesperta poliziotta dell'Interpol.

Portare i giochi di prestigio al cinema non ha molto senso. Sappiamo tutti che basta fermare la telecamera e infilare il coniglio nel cappello per fregare tutti. Nolan lo ha fatto però e con risultati eccellenti quindi Louis Leterrier ( quello di Transporter e Danny the Dog)  deve essersi detto che si può fare.
Confesso di essermi messo a guardare questo film principalmente per la presenza di Mélanie Laurent aspettandomi un'idiozia invece il risultato è un divertentissimo heist movie.
Né i personaggi né la trama mi hanno particolarmente esaltato per la verità: poco sviluppati i primi ( un cast esagerato, troppi protagonisti) e banalotta la seconda (la storiella d'amore poi è totalmente inutile).

E' bravo Leterrier nel dare al film il ritmo giusto per noi stancare anche noi spettatore cinici ed annoiati.
Una sorpresa.


P.S.1
Ho scritto che non ha molto senso fare un film sui giochi di prestigio ma in effetti questo non lo è, è un film su dei prestigiatori. Volevo però attaccare quelli che si esaltano davanti ai video su Youtube di personaggi tipo Dynamo.

P.S.2

Se avete amato The Prestige leggetevi il libro da cui è stato tratto (l'autore è Christopher Priest, lo stesso che ha scritto Existenz).Non sarà Delitto e Castigo ma la storia degli Illusionisti Borden e Angier è sviluppata con un respiro che meriterebbe una miniserie in grande stile
Nolan l'aveva ridotta e modificata per le proprie esigenze con grande fatica.
Già che ci sono vi lascio con una bella frase trovata su Wikipedia dello stesso regista

"Il regista, ancora più che il romanziere è molto simile ad un mago nel modo in cui scegliamo di rivelare le informazioni, cosa dire al pubblico e quando il punto di vista in cui trasciniamo la platea. Usiamo queste tecniche per ingannare il pubblico, per trascinarlo in vari vicoli ciechi e false piste e via dicendo, e infine speriamo a una conclusione narrativa soddisfacente"

P.S.3

Per quanto riguarda The Prestige non era meglio il libro

15 commenti:

  1. Concordo in pieno: una sorpresa ben diretta e molto divertente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspettarsi il minimo premia sempre!

      Elimina
  2. concordo in tutto. e devo ancora scriverne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora forse per una volta non ho scritto stupidate ;)

      Elimina
  3. Concordo ma a me Dynamo stupisce sempre ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non capisco perché vuoi attaccare chi guarda il suo programma su Dmax.

      Elimina
    2. eheh sono i postumi di una disputa con dei miei amici incantati di fronte a sto tipo. io sostengo che certe cose vanno viste dal vivo altrimenti per quanto ne so son tutti effetti speciali in post produzione ;)

      Elimina
    3. Ma sí é un illusionista in fondo.

      Elimina
  4. come un gioco di prestigio ben fatto, un film assolutamente riuscito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. così si fa un film di intrattenimento

      Elimina
  5. Io sono sempre d'accordo nel dire che il libro batte sempre il film, in certi casi! Ci sono dei casi, praticamente quasi sempre, che i produttori vorrebbero eguagliare le miglioni di vendite del libro ( e magari ci riescono, ma si dimenticano sempre di ricordarsi dei particolari, che sono essenziali per capire la storia: che senso ha allora fare il film? Se si vuole fare un film fatelo bene! penso che l'unico film che ha avuto un sacco di successo per la sua produzione, per la sua grafica, la scenografia e quant'altro sia stato Il Signore Degli Anelli. Nessuno si avventurerebbe a leggere il libro (visto il mattone solenne), ma chi lo fa, penso che rimaga un pò sorpreso da quante cose (talvolta inutili) vi siano scritte; non sto criticando il libro, visto che lo adoro, ma penso che molti priduttori dovrebbero prendere spunto dal signore degli anelli!
    Per quanto riguarda Now you see me, penso che non sia così male, dai! se lo merita tutto un 7!

    Ciao.
    Passa a trovarmi, questo è il mio blog:
    IL GIARDINO SEGRETO
    Facebook

    RispondiElimina
  6. E' molto raro che in una produzione si metta tutto l'amore che fu messo per la Trilogia, quella però fu la dimostrazione che SI PUO' fare.
    Ci sono altri, tipo Kubrick, che invece se ne fregano di essere fedeli eppure tirano fuori cose eccezionali.
    Una regola non c'è però l'esperienza dice il libro è meglio. ;)
    PS
    Passo subito a salutarti!
    CIao

    RispondiElimina
  7. Ha sorpreso anche me. Veramente un film piacevole e divertente :)

    RispondiElimina
  8. ragazzi basta con gli scherzi: se questo è un film accettabile (nel genere) un qualunque Ocean lo mettiamo tra le opere d'arte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. negli Ocean non c'era Mélanie Laurent però! ;)

      Elimina