lunedì 22 aprile 2013

Nella casa - Dans la maison (2012)

Germain, un professore di letteratura in un liceo parigino, quindi gauchista e disilluso, scopre tra i suoi
studenti un giovane con uno spiccato talento nella scrittura. Questi nei suoi temi racconta di come si sta introducendo nell'intimità della famiglia di un compagno di classe. Germain, sempre più preso, gli insegna le malizie del mestiere e nel contempo non si limita a dare suggerimenti tecnici ma tenta di plasmare gli sviluppi della storia a livello narrativo.
La situazione però sfugge a tutti di mano ed il professore e la moglie da lettori si scopriranno malauguratamente personaggi.

Ozon gira un film acuto e divertente. Il risultato più lodevole è stato riuscire a mantenere un fermo equilibrio tra il piano reale e quello del racconto che nell'ultima parte si intersecano senza fare troppi casini. Se fosse stato un po' meno cerebrale mi sarebbe piaciuto ancora di più.

9 commenti:

  1. Risposte
    1. merita e il ragazzino protagonista è bravissimo

      Elimina
  2. bello, un po' cerebrale, anzi intellettuale come ogni film francese che si rispetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto intellettuale ad un certo punto mi dico -ehi ma questo è Pasolini - e dopo un attimo lo citano apposta per fregare i pirletti come me :)

      Elimina
  3. ma il suo bello è proprio quello di essere cerebrale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh ma un po' freddo dico era percepibile l'origine teatrale ed è un effetto che al cinema non amo molto

      Elimina
  4. Gran bel film, intelligente, teso e traboccante di nerissima ironia.
    Applausi ad Ozon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si devo andarmi a recuperare qualcosa di suo, sto guardando quasi solo roba francese... un po' mi vergogno :)

      Elimina