sabato 23 febbraio 2013

Les Revenants (2012)

Les Revenants è la miglior serie che  ho visto in questa stagione.

La prima scena della prima puntata mi ha abbassato la temperatura corporea di una decina di gradi.
Un pullman di ragazzini finisce in un burrone.
Si parte così senza cazzi.

Le cose strane iniziano ora. Siamo in  un paesino di montagna delle Alpi francesi e ad un tratto gente che era morta anni prima torna come se niente fosse.
Il bello è vedere come reagiscono famigliari ed i concittadini a questa situazione assurda e come questi defunti ( non immaginatevi degli zombie, hanno una bellissima cera) cerchino di riprendere il proprio posto nelle loro vite.

Qualcosa di sinistro c'è nell'aria. Qualcosa collegato alla diga che incombe sul paese e che ben rappresenta una sorta di Moloch pronto a crollargli in testa.

La serie unisce le atmosfere di natura matrigna alla Twin peaks ai toni di horror metafisico di Silent Hill ( il videogioco)
Ci metto dentro anche John Carpenter : un po' per il ricordo che ho di The Fog un po' per le musichette fatte in casa che metteva nei sui film ( qui la colonna sonora è curata dai Mogwai e fanno un gran lavoro).

Otto puntate senza la caduta di tensione che avevo paventato all'inizio.

Un prodotto televisivo di altissimo livello di cui senza dubbio gli Stati Uniti non si faranno sfuggire un remake.
(in Italia non si sa ancora quando verrà distribuito)

Andate a fare un giro sul sito ufficiale che è una figata.

2 commenti:

  1. serie strepitosa!
    i francesi ormai dominano pure in tv!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà se in Francia scaricano gli mkv di Don Matteo

      Elimina